Risorse umane e tecnologia: i trend delle aziende europee nel 2013

Lunedì, 10 Dicembre 2012 00:00
Una ricerca di Everest Europe Group, presentata nel corso di un convegno organizzato da NorthgateArinso, ha delineato i trend del 2013 per le aziende europee.
Per fronteggiare la concorrenza asiatica e sudamericana, le aziende europee cercano di essere più competitive, incrementando gli investimenti tecnologici per aumentare l'efficienza e la produttività, e affidano a società esterne specializzate nelle risorse umane compiti come la gestione delle buste paga, il reclutamento di personale, la formazione e la gestione dei benefit.

Tuttavia, lo studio di Everest Europe Group rivela che per riconquistare quote di mercato è necessario cambiare il modo di concepire l’azienda, concentrandosi nel reclutamento di risorse umane e nella gestione dei talenti. Infatti, le aziende europee tendono a investire più sull’esperienza dei profili senior che sulla carica innovativa delle risorse giovani.

Dall'indagine emerge un dato interessante: questo orientamento non è generalizzato, perché il 78% dei CEO intervistati ha già modificato la propria strategia, puntando sulla ricerca dei talenti. Inoltre, si stima che il 30% delle aziende europee, l’anno prossimo, aumenterà gli investimenti tecnologici per le risorse umane. 

Oltre a questo, però, saranno determinanti le modalità applicative e la capacità dei manager interni di sfruttare le potenzalità dell'IT. La diffusione del cloud computing permetterà alle aziende più piccole di accedere a funzioni come la recruitment analytics, per la ricerca del candidato ideale, o la retention analytics, per analizzare i motivi che spingono un dipendente a lasciare l’azienda ed elaborare condizioni di impiego migliori.
Letto 9467 volte

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.